GLI ARISTOGATTI

 

Erano gli anni settanta e, dopo la morte di Walt Disney, fondatore dell’omonima casa d’animazione, rimane da solo il suo team, che per la prima volta deve fare a meno della sua consulenza… nascono così gli Aristogatti, un dolce cartone animato basato sulla vita dei gatti parigini.

 

La bellissima ed educata Duchessa e i suoi tre cuccioli Bizet Matisse e Minou vivono a casa della ricchissima e sola Madame, la quale ha deciso di lasciare loro tutta la propria eredità. Naturalmente il maggiordomo Edgard non è d’accordo, così decide di abbandonare i poveri mici al loro destino… ma questi, per fortuna, troveranno Romeo, un gatto randagio “de Roma”, che li aiuterà e farà scoprire loro la vera vita dei gatti di Parigi che si scatenano al ritmo del jazz!
Duchessa e i piccoli però devono tornare a casa, anche se tra lei e Romeo c’è già del tenero…

TUTTI QUANTI VOGLION FARE IL JAZZ

Tutti quanti voglion fare il jazz
perché resister non si può
al ritmo del jazz
giusto!
samba rumba rock’n roll
twist o cha cha cha
lo stesso prurito nun te dà
la polka e il rondò
come il tango e il foxtrot
roba roccocò
se tu li senti suonar
ti faran ricordar
l’arca di Noè
zazazaza olè!

col jazz ti senti giovane perché
hai voglia di ballare ben
più forte di te
perché non provi
ed anche tu saprai com’è
che tutti quanti
voglion fare il jazz

la polka e il rondò
come il tango e il foxtrot
robba rococò
Oh, riki tiki tiki
se tu li senti suonar
ti faran ricordar
l’arca di Noè
Oh, riki tiki tiki

ma tutti quanti voglion fare il jazz
perché resister non si può
al ritmo del jazz
perché non provi
ed anche tu saprai com’è
che tutti quanti
voglion fare il jazz

tutti quanti tutti quanti
tutti quanti voglion fare il jazz alleluia!
tutti quanti tutti quanti
tutti quanti voglion fare il jazz
tutti quanti tutti quanti

tutti quanti voglion fare il jazz 

Una anziana ed eccentrica ricca signora nomina suoi eredi l’amatissima gatta Duchessa e i suoi tre cuccioli, ma il maggiordomo cerca di eliminare le bestiole per mettere le mani sul malloppo. È il 1° film della Disney dopo la morte del grande Walt. Tratto da una storia di Tom McGowan e Tom Rowe, doveva essere un documentario. Non è tra i migliori della rinomata ditta, ma va ricordato per l’ottima colonna sonora. La canzone iniziale è cantata nella versione originale da Maurice Chevalier e il gatto irlandese O’Malley (in italiano Romeo, er mejo der Colosseo), ha la voce di Renzo Montagnani. Il gatto Scat-Cat, pensato per Louis Armstrong, ha la voce di Scatman Crothers e quella italiana di Corrado Gaipa.

GLI ARISTOGATTIultima modifica: 2007-09-20T01:54:26+02:00da bartendermagic
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento